Marketing & Comunicazione: il Copywriting, cos’è?

Marketing & Comunicazione: il Copywriting, cos’è?

Su questo argomento sono stati scritti migliaia di libri, alcuni molto validi e illuminanti, molti altri del tutto inutili e fuorvianti.
La cosa più importante quando si deve “comunicare” un prodotto e al tempo stesso migliorare la posizione del marchio del produttore nel mercato, è ricorrere alle buone tecniche di Copywriting.
Cosa è il Copywriting? Il termine deriva chiaramente dalla lingua Inglese ed è una parola nuova creata appositamente per esprimere il materiale “scritto” per un messaggio pubblicitario o comunque per comunicare contenuti di carattere promozionale.
Il materiale, o contenuto “scritto” è così definito in contrapposizione al materiale, o contenuto, figurativo, ovvero immagini, disegni e fotografie.
Indubbiamente è vero che un’immagine ha un contenuto molto più contundente delle parole, però, se non sempre quasi sempre, non si può non fare ricorso alle parole.
Scrivere i contenuti di un messaggio promozionale non è cosa da tutti. I grandi pubblicitari, o in questo caso Copywriter, scrittori che si occupano di comunicazione pubblicitaria, studiano il caso per giorni, talvolta mesi, prima di pubblicare la versione finale.
La comunicazione aziendale è una materia molto delicata, non è per niente consigliabile cimentarvisi se non si è davvero preparati.
I Copywriter, quindi il Copywriting in quanto tecnica, è utilizzato per ogni tipo di comunicazione promozionale, dai contenuti del sito internet alla pubblicità sui social network, dagli annunci sui giornali agli spot su radio e TV.
Di seguito vi diamo alcune indicazioni su cosa fare quando si deve scrivere qualcosa che ha come presupposto quello di attirare l’attenzione del pubblico e persuaderlo a fare qualcosa. Abbiamo appena dato la definizione più esaustiva di Copywriting, cioè la scrittura persuasiva, il cui scopo è interessare il lettore o ascoltatore, ispirarlo, e indurlo a comprare il prodotto.
Anzitutto, questo lo ripeteremo più volte, sappiate che nessuna strategia di marketing, così come nessuna capacità di scrittura persuasiva, potrà mai sopperire alla qualità del vostro prodotto e alla serietà della vostra azienda.
Pertanto, se la vostra reputazione non è buona, e se il vostro prodotto non è buono, non c’è niente che si può ragionevolmente fare. La gente non compra prodotti che le sono sgraditi, e non compra da aziende la cui reputazione è compromessa. Almeno in linea generale, questo è ciò che avviene.
Assodato dunque che la vostra reputazione e il vostro prodotto hanno il favore dei clienti, ecco a voi alcuni consigli utili.
Primo, siate brevi e venite subito al punto!
Dovete scrivere un titolo per la vostra campagna pubblicitaria o per una pagina del vostro sito. Bene, chiedetevi dunque cosa potete dire di così specifico da renderlo al tempo stesso coinvolgente e credibile?
Ciò che state scrivendo è adeguatamente comprensibile dai vostri potenziali clienti?
Attenzione! Non commettete l’errore di considerare che il vostro prodotto vada bene per tutti. Nessuno produce qualcosa che va bene per tutti. Non a tutti piacciono le pesche, non tutti amano il pesce, non tutti sono carnivori, e così via, ci siamo capito, giusto?
Perciò, quando voi fate una campagna pubblicitaria, dovete sapere due cose

  1. Ogni azione pubblicitaria discende da una strategia di marketing precedentemente pianificata
  2. I mezzi usati, web, radio, giornali, TV, sono una conseguenza della strategia, ovvero, comanda la strategia non lo strumento.

Con questo abbiamo voluto significare che lo strumento utilizzato per divulgare il messaggio, è importante per colpire il giusto bersaglio, il quale bersaglio è stato definito nella strategia.
Ritorniamo al titolo del vostro messaggio.
Chiedetevi ancora se esso è in grado di appassionare il vostro potenziale cliente affinché sia convinto a proseguire nella lettura.
In quanto al contenuto stesso del messaggio, è importante che esso parli un linguaggio il più vicino e perciò comprensibile a quello del vostro potenziale cliente.
Il vostro messaggio deve trasmettere serenità e poter essere letto con facilità.
La gente si aspetta che il vostro prodotto sia conforme alle sue aspettative, è pertanto necessario che spendiate qualche “promessa” al riguardo. Tale promessa deve però essere sostenuta da prove, o dalla vostra chiara ed espressa capacità di adempiere ad essa.
Mai e per nessuna ragione mentite ai vostri clienti. Ciò che dite è ciò che realmente fate. Una sola promessa mancata, una sola bugia, e tutto il vostro business può subire conseguenze disastrose.
È dunque importante che siate capaci di comunicare i benefici del vostro prodotto e dare riferimenti precisi che attestino questi benefici.
Cercate sempre di rimanere in contatto con ciò che i vostri potenziali clienti si aspettano, vale a dire, siate pratici e non divagate.
Cercate di agire sulle emozioni della gente ma fatelo senza essere sensazionalistici, non siate dunque enfatici e non sparatele grosse!
Ricordate, alla gente piace comprare, ma non ama che qualcuno le voglia vendere qualcosa.
E non dimenticate mai che ogni buona strategia di marketing parte dallo studio del comportamento del cliente, ovvero dal processo di acquisto. Perciò, a seconda di quale posizione la vostra azienda ricopre nella filiera, tenete a mente che i consumatori “vogliono” cose, le persone nel mondo degli affari “hanno bisogno” di cose.

Altri consigli utili nelle prossime puntate…

Chiudi il menu